Importare la sinergia tra arte e tecnologia

Il Ministro, Maria Cristina Messa, in visita al Museo Capodimonte con la Presidente del CNR

“In questo luogo, c’è una grandissima attenzione alla biodiversità e agli aspetti legati all’architettura sostenibile che si traduce con il bosco in città. La collezione incredibile in questo edificio, così ricca dell’arte di tutte le epoche gloriose della nostra storia, incontra e si unisce perfettamente alla Tecnologia”.

Così il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, al termine della visita al Museo di Capodimonte dove, insieme alla Presidente del CNR, Maria Chiara Carrozza, e accompagnata dal Direttore Sylvain Bellenger, ha fatto un sopralluogo alle infrastrutture dell’Istituto di ricerca sugli ecosistemi terrestri del CNR e poi percorso la mostra "Raffaello a Capodimonte. L'officina dell'artista" allestita nel museo con all’interno il laboratorio Europeo MOLAB dell’Istituto di Scienze del Patrimonio del CNR.

“Qui ho trovato una grande disponibilità al confronto tra chi si occupa di arte e chi di tecnologia. La sensazione di una grandezza che di solito non dimostriamo abbastanza è davvero forte. Più volte ho sottolineato che non dobbiamo incagliarci nella semplice promozione delle STEMM, ma puntare all’applicazione delle STEM nel mondo dell’arte. Questa è la forza dell’Italia, che ha un patrimonio culturale incredibile e non deve creare antitesi tra arte e tecnologia, bensì stimolarne l’incontro e la fusione”.